Regolamento

Il Regolamento Ufficiale del Circolo Nautico e della Vela Argentario.

Circolo Nautico e della Vela Argentario

REGOLAMENTO

per la frequenza della Sede Sociale e per l'uso degli impianti

Ultimo aggiornamento 17 Luglio 2010

 

TITOLO I
NORME GENERALI

Art. 1 - Del Regolamento
  • 1.1Il presente Regolamento viene emanato dal Consiglio Direttivo a norma dell'art. 16 dello Statuto Sociale ed è pertanto obbligatorio per tutti i Soci, alla cui cortesia il Consiglio stesso principalmente si rivolge affinché la vita dell'Associazione possa svolgersi con ordine ed armonia.
  • 1.2Resta ferma la facoltà del Consiglio Direttivo di modificare ed integrare in tutto od in parte il Regolamento quando ne ravvisi l'opportunità. Le modifiche saranno tempestivamente pubblicate nell’Albo Sociale e si intenderanno per ciò stesso conosciute da parte di tutti i Soci.

 

Art. 2 - Dell'osservanza del Regolamento
  • 2.1Il Presidente, il Vice Presidente ed il Consigliere Segretario hanno la facoltà di richiamare i Soci all'osservanza del Regolamento.
  • 2.2Analoga facoltà compete ai Consiglieri limitatamente alle singole funzioni a loro attribuite, nonchè - in ipotesi di assenza od impedimento - agli altri Consiglieri se investiti di tale facoltà dal Consiglio Direttivo.
  • 2.3Ad essi spetterà altresì di consentire – nell’ambito delle rispettive competenze - le deroghe appresso previste e quelle altre deroghe di minor rilievo che ritenessero di volta in volta opportune.
  • 2.4L’inosservanza del Regolamento comporterà le sanzioni previste dallo Statuto Sociale o - nei casi particolari non regolati da detto Statuto - quelle disposte dal Consiglio Direttivo e pubblicate nell'Albo Sociale.

 

 

TITOLO II
NORME PARTICOLARI PER I SOCI

Art. 3 - Della Frequentazione del Circolo
  • 3.1Sono ammessi a frequentare la Sede sociale ed usufruire dei locali e dei servizi del Circolo i Soci di tutte le categorie nonché le Consorti od i Consorti ed i loro figli di età non inferiore a 8 anni sino alle ore 20.00 e a 10 anni nelle successive ore serali. I Soci sono responsabili del comportamento dei propri familiari.
  • 3.2Per familiari si intendono esclusivamente il Coniuge (o situazioni equiparabili) ed i Figli di età non superiore ai 25 anni. Il Coniuge (o equiparato) può fruire dei servizi e dei beni del Circolo senza limiti e può avere ospiti anche in assenza del Socio. I Figli (in quanto “familiari” e sempre che non siano essi stessi Soci) non possono avere ospiti.
  • 3.3Sono inoltre ammesse le persone indicate nell’art.13 dello Statuto ( Frequentatori temporanei e Ospiti d’onore) e nell’art. 15 del presente Regolamento (Personalità di passaggio e regatanti). In occasioni di particolari manifestazioni potranno essere autorizzate dal Consiglio Direttivo eventuali deroghe.
  • 3.4Nell’ipotesi in cui i beni ed i servizi del Circolo non fossero sufficienti al soddisfacimento delle richieste di tutti gli Associati, tra i Soci prevale l’ordine di anzianità associativa previsto dal Comma 1 dell’art. 7 dello Statuto Sociale. Il Consigliere alla Casa o il Consigliere Segretario provvederanno con ogni sollecitudine, nel rispetto delle regole di cortesia, a fare rispettare la normativa suddetta.

 

Art. 4 - Degli Ospiti
  • 4.1I Soci possono invitare nella Sede del Circolo e locali annessi persone di loro conoscenza, ad esclusione di ragazzi inferiori ai 10 anni, in numero (per ciascuna volta) non superiore a otto per il ristorante e a due per il Solarium, salvo quanto previsto dai successivi art. 9 e 10.
  • 4.2Gli invitati potranno accedere ai locali del Circolo ed annessi impianti solo se accompagnati dal Socio ospitante o dalla Sua/o Consorte.
  • 4.3Il Socio Ospitante è tenuto al momento dell'accesso al Circolo ad annotare il nome degli Ospiti nello apposito registro, apponendovi la data e la propria firma.
  • 4.4I Soci Allievi (tra i 18 e i 25 anni – art. 6 dello Statuto) possono invitare nella Sede del Circolo e locali annessi persone di loro conoscenza, ad esclusione di ragazzi inferiori ai 10 anni, in numero (per ciascuna volta) non superiore a quattro per il ristorante e a due per il solarium, salvo quanto previsto dai successivi artt. 9 e 10.
  • 4.5 Vigono per gli inviti le seguenti regole:
    • 4.5.1non possono essere invitate persone che, presentatesi nel passato come candidati Soci, non abbiano avuto voti favorevoli, oppure abbiano perduto la qualità di Socio (salvo che per dimissioni);
    • 4.5.2gli inviti verranno circoscritti a persone dell'ambito socio-culturale dell'Associazione e di specchiata moralità.
  • 4.6Tutti i pagamenti comunque connessi agli inviti dovranno essere effettuati dal Socio ospitante o sua/suo Consorte ed in caso di partecipazione ad eventi sociali ciò dovrà avvenire anche per i Soci entro il giorno precedente la manifestazione, salvo diverse disposizioni da parte del Consigliere alla Casa.
  • 4.7I Soci - anche qualora l'invito sia stato fatto dalla/dal Consorte - sono responsabili personalmente ed in solido dei danni di qualsiasi genere arrecati dai loro ospiti al patrimonio sociale od a terzi, nonché del comportamento degli ospiti.
  • 4.8I Soci eviteranno, infine, di intrattenere nei locali dell'Associazione personale alle loro dipendenze.

 

Art. 5 - Dei Reclami e delle Proposte
  • 5.1Gli eventuali reclami o proposte – quale che sia la loro natura o causa – possono essere effettuati dai Soci a voce, riservatamente ed esclusivamente al Consigliere responsabile quando sia nell'esercizio delle sue funzioni o per iscritto sul libro Reclami/proposte che sarà a disposizione dei Soci presso la Segreteria.
  • 5.2I Soci eviteranno pertanto in ogni caso di avanzare reclami direttamente al personale del Circolo o della Gestione del Ristorante.

 

Art. 6 - Della Residenza dei Soci
  • 6.1Ogni Socio è tenuto ad indicare il proprio esatto indirizzo e numero telefonico e notificare per iscritto alla Segreteria le successive variazioni entro trenta giorni. In ogni caso, ed a tutti gli effetti, sarà ritenuto valido l’ultimo indirizzo indicato.
  • 6.2E' vietato domiciliarsi per qualunque motivo presso la Sede del Circolo.

 

Art. 7 – Dell’Ammissione dei nuovi Soci
  • 7.1I Soci si atterranno puntualmente nella presentazione delle domande di ammissione ai criteri ed alle modalità indicati nell’art. 9 dello Statuto.
  • 7.2L’istruttoria preventiva delle domande suddette verrà effettuata da una Commissione composta dal Vice-Presidente e dal Consigliere Segretario che sottoporranno al Consiglio l’esito delle loro valutazioni collegiali.

 

 

TITOLO II
NORME PARTICOLARI PER I BENI E SERVIZI SOCIALI

Art. 8 - Degli orari
  • 8.1I servizi, i locali e gli impianti della Associazione saranno disponibili secondo gli orari tempestivamente fissati dal Consiglio Direttivo ed affissi nell'Albo Sociale.
  • 8.2Normalmente l'Orario Estivo sarà in vigore dal 1° maggio al 15 ottobre e quello invernale dal 16 ottobre al 30 aprile.

 

Art. 9 - Della Sede Sociale
  • 9.1I Soci adotteranno nella frequentazione della Sede Sociale e dell’annesso Ristorante un abbigliamento consono alla dignità del Circolo in rapporto anche alla stagione dell'anno, alla circostanza ed all'ora del giorno. In particolare dopo le ore 19, la tenuta prevede, come minimo: pantaloni lunghi, scarpe chiuse, camicia o maglietta tipo polo. Salvo particolari circostanze ove può essere previsto l’uso di giacca e cravatta.
  • 9.2E' comunque vietato accedere in detti locali in costume da bagno ed intrattenersi in shorts nelle ore serali (dopo le 20).
  • 9.3E’ vietato l’uso dei telefonini e l’uso di radio portatili.
  • 9.4Il camino verrà acceso esclusivamente dal personale del Circolo.
  • 9.5E’ vietato introdurre cani od altri animali nel Circolo.
  • 9.6Le consumazioni al bar saranno pagate di volta in volta.
  • 9.7Il locale adibito a Segreteria è riservato al Consiglio Direttivo e relativi Assistenti. I Soci potranno accedere a detti locali durante le ore di Ufficio per il disbrigo di pratiche.
  • 9.8Il Consigliere alla Casa, ed in sua assenza il Consigliere Segretario, potranno autorizzare i Soci che ne facciano richiesta ad organizzare trattenimenti, manifestazioni culturali o sportive a carattere privato nella Sede Sociale.
  • 9.9In tali circostanze verranno comunque riservate ai Soci parti della rappresentanza proporzionatamente alla frequenza stagionale.
  • 9.10E’ vietata la propaganda politica, commerciale o di altro genere.

 

Art. 10 - Del Ristorante
  • 10.1Valgono in generale le regole previste per la Sede sociale. L'importo dei pranzi e delle consumazioni dovrà essere pagato di volta in volta al gestore dietro presentazione di fattura o ricevuta fiscale.
  • 10.2Nell'assegnazione dei tavoli al Ristorante il Gestore terrà conto dell'ordine di prenotazione.
  • 10.3Un tavolo sociale di almeno dieci posti sarà sempre tenuto a disposizione e riservato ai soli Soci, salvo deroga consentita dal Consigliere alla Casa.
  • 10.4Per il servizio ristorante si stabilisce che è consentito ad ogni socio di riservare un tavolo per ospiti fino ad un massimo di 8 persone, Socio compreso, senza la necessità di richiedere la preventiva autorizzazione al Consigliere alla Casa o, in sua assenza, al Consigliere Segretario.
  • 10.5Nei mesi di Luglio/Agosto, e durante le vacanze di Natale / Capodanno e di Pasqua, non è consentito ai Soci di prenotare parzialmente o interamente la sala o il terrazzo nei giorni di Venerdì e Sabato, (salvo deroghe preventivamente autorizzate per iscritto dal Consigliere alla Casa o, in sua assenza, dal Consigliere Segretario). In questi periodi, in cui è prevedibile un maggiore afflusso di Soci, qualora il gestore del ristorante o la segreteria dovessero ricevere prenotazioni che si avvicinino al 50% della disponibilità totale, per le prenotazioni successive i Soci dovranno richiedere la preventiva autorizzazione al Consigliere alla Casa o, in sua assenza, al Consigliere Segretario.
  • 10.6Nella zona Bar adibita a Ristorante esterno sono ammessi anche i bambini di età inferiore agli anni 10, purché accompagnati da soci in abbigliamento previsto per la Sede Sociale, come indicato all’Art. 9.

 

Art. 11 - Della Sala giochi
  • 11.1Valgono anche per la sala giochi le regole previste dal precedente art. 8.
  • 11.2Le teletrasmissioni sono ammesse a condizione che gli spettatori curino che il livello audio non disturbi i non partecipanti ed evitino di commentare ad alta voce le immagini od interferire in altro modo con la buona ricezione degli altri spettatori.
  • 11.3In occasione di particolari avvenimenti il Consigliere alla Casa od il Consigliere Segretario possono vietare le teletrasmissioni o dare particolare risalto alle stesse, o riservare la sala ad altra destinazione (Assemblea, riunioni consiliari, giochi organizzati, affluenza di regatanti, ecc.) ovvero disporre l’utilizzo di altra sala laddove disponibile.
  • 11.4Sono vietati i giochi di azzardo.
  • 11.5Nei mesi di Luglio/Agosto, e durante le vacanze di Natale / Capodanno e di Pasqua, non è consentito ai Soci di prenotare parzialmente o interamente la sala o il terrazzo nei giorni di Venerdì e Sabato, (salvo deroghe preventivamente autorizzate per iscritto dal Consigliere alla Casa o, in sua assenza, dal Consigliere Segretario). In questi periodi, in cui è prevedibile un maggiore afflusso di Soci, qualora il gestore del ristorante o la segreteria dovessero ricevere prenotazioni che si avvicinino al 50% della disponibilità totale, per le prenotazioni successive i Soci dovranno richiedere la preventiva autorizzazione al Consigliere alla Casa o, in sua assenza, al Consigliere Segretario.
  • 11.6Per i giochi consentiti una tassa di gioco potrà essere stabilita dal Consiglio Direttivo e sarà versata al personale addetto da parte del Socio interessato, il quale è responsabile del corretto utilizzo delle carte e del materiale di gioco che dovrà essere a sua cura riposto ordinatamente negli appositi spazi e/o contenitori al momento della ultimazione dei giochi.

 

Art. 12 - Del Solarium
  • 11.1Il Solarium è aperto anche ai figli dei Soci di età maggiore a 8 anni; tuttavia i ragazzi fino ai 14 anni compiuti dovranno sempre essere accompagnati da un genitore o da un familiare responsabile.
  • 11.2I materassini, sdraie ed altro materiale verranno utilizzati con la massima cura e riconsegnati di volta in volta al personale del Circolo. In particolare è fatto divieto di sdraiarsi direttamente sui materassini quando si è bagnati od unti di creme solari od altro. E’ altresì vietato tuffarsi dagli scogli od eseguire altri esercizi pericolosi, nonché effettuare giochi chiassosi o tali da potere comunque disturbare gli altri utenti.

 

Art. 13 - Dei Servizi Nautici
  • 13.1 I servizi nautici a disposizione dei Soci comprendono:
    • gli ormeggi ai due pontili in concessione al Circolo;
    • gli spazi a terra in concessione al Circolo per il parcheggio delle imbarcazioni a vela;
    • l’impianto di alaggio e varo;
    • le cale retrostanti i pontili.
  • 13.2I Soci proprietari di imbarcazioni che intendono usufruire dei servizi nautici ne faranno domanda su apposito modulo da inoltrare al Consigliere responsabile nei tempi e modalità indicati annualmente a mezzo lettera circolare.
  • 13.3Le tariffe dei servizi nautici vengono stabilite dal Consiglio Direttivo.
  • 13.4I posti saranno assegnati a chi avrà presentato domanda corredata dal relativo versamento e sia in regola con il pagamento della quota sociale ed ogni altro diritto del Circolo.
  • 13.5I Soci hanno diritto all’uso e godimento degli impianti nautici, ma nell’ipotesi in cui detti servizi non fossero sufficienti al soddisfacimento di tutti gli associati, prevarrà l’ordine di anzianità associativa (art. 7 dello Statuto). A tal fine non potrà essere considerato utile il periodo di tempo trascorso quale Socio Assente. Ai sensi dell’art. 12 dello Statuto l’anzianità precedentemente acquisita potrà essere riconosciuta dal Consiglio Direttivo al solo coniuge richiedente (o situazioni equiparabili) per l’applicazione dei criteri di assegnazione del posto barca.
  • 13.6Il Circolo assegna dei posti d’ormeggio ai Soci che ne hanno diritto, a norma dello Statuto e del presente Regolamento e la disposizione delle imbarcazioni lungo le banchine viene stabilita dal Consigliere addetto che, a suo insindacabile giudizio, assegna i vari posti di ormeggio nell’intento di sfruttare al meglio gli spazi a disposizione e secondo esigenze tecniche che possono variare nel corso della stagione.
  • 13.7Il Circolo potrà accogliere barche di dimensioni, (larghezza, lunghezza, pescaggio) e di numero determinato dal Consiglio Direttivo su proposta del Consigliere ai Servizi Nautici.
  • 13.8Salvo quanto previsto dal successivo comma 9 l’assegnazione del posto barca ai Soci è fatta esclusivamente per uso personale dei medesimi o di loro familiari (art.3 del Regolamento).
  • 13.9(in via provvisoria per l’anno 2009): I Soci possono autorizzare, in loro assenza, l’utilizzo della propria imbarcazione da parte di loro ospiti per un massimo di 8 uscite giornaliere a stagione. Il Socio invitante richiederà alla Segreteria del Circolo l’apposito “blocchetto inviti” su cui annoterà il nome dell’autorizzato ad uscire, il giorno e lo firmerà. Il tagliando dovrà essere consegnato al Responsabile del pontile. Il Socio sarà responsabile dell’osservanza delle nostre norme da parte dei suoi ospiti. Il posto barca assegnato al Socio non può essere subaffittato o ceduto ad altri, anche se Soci. La mancata osservazione di tali norme fa decadere immediatamente e per la stagione successiva il diritto al posto barca assegnato.
  • 13.10L’assegnazione del posto barca negli spazi a terra, per le imbarcazioni a vela, non comporta diritto ad un ulteriore posto alla banchina.
  • 13.11Il Circolo assume la qualità di depositario delle imbarcazioni ad esso affidate ed osserverà pertanto la diligenza di cui all’art. 1768 c.c. restando tuttavia espressamente esclusi dalla sua responsabilità gli eventi di furto o quelli di danno subiti o causati dalle imbarcazioni in dipendenza di maltempo e fatto di terzi anche se soci.
  • 13.12I Soci dopo aver ormeggiato ai pontili sociali sono pregati di consegnare le chiavi delle proprie imbarcazioni in cala, affidandole al marinaio, oppure lasciarle sulle barche stesse. Quanto sopra per dare possibilità ai marinai, o alle autorità portuali, di spostare le imbarcazioni in caso di eventuale incendio o altri motivi di forza maggiore.
  • 13.13I Soci valuteranno pertanto l’opportunità di assicurare tali eventi e rischi con apposite polizze, tenendo in ogni caso indenne e sollevato il Circolo.
  • 13.14La responsabilità del Circolo è comunque coperta da polizza assicurativa.
  • 13.15Le imbarcazioni che pervenissero ai servizi nautici prima o permanessero oltre il termine dell’assegnazione del posto al pontile o posteggio a terra, non potranno essere prese o mantenute in consegna.
  • 13.16Il mancato versamento di quanto dovuto al Circolo comporterà, oltre alle sanzioni previste dallo Statuto Sociale, anche la facoltà del Circolo di avvalersi del privilegio e relativi diritti di cui al 2° e 3° comma dell’art. 2756 c.c.
  • 13.17Gli orari di apertura dei pontili saranno emanati, prima della stagione estiva, dal Consigliere responsabile.
  • 13.18I Soci che prevedono il rientro dopo l’orario di chiusura dei pontili, o comunque il pernottamento fuori dal porto, dovranno darne espresso avviso al marinaio preposto al pontile onde evitare situazioni di apprensione e di allarme. Le spese tutte determinate dalle ipotesi di cui sopra sono a carico del Socio, salvo le sanzioni che il Consiglio Direttivo intendesse adottare in caso di mancato avviso.
  • 13.19I Soci proprietari di imbarcazioni affidate alla sorveglianza del Circolo usufruiscono dell’erogazione di acqua a mezzo manichetta, sia per il lavaggio della coperta che per il rifornimento delle casse serbatoio; questi servizi saranno praticati dal marinaio addetto.
  • 13.20Qualora qualche barca avesse consumi anomali di acqua ed energia elettrica (ad esempio, pernottamenti di equipaggio a bordo), la segreteria provvederà ad addebitare forfetariamente i maggiori consumi.
  • 13.21Il posteggio a terra, per le imbarcazioni a vela, negli spazi in concessione al Circolo, non comprende la pulizia né lo spostamento dell’imbarcazione dal punto di alaggio al posto assegnato e viceversa.
  • 13.22Nessun materiale infiammabile o comunque pericoloso può essere lasciato neppure momentaneamente, sui pontili, sul piazzale in concessione, e nelle cale. Il Circolo considera responsabili i proprietari per gli eventuali danni dall’inosservanza di tale norma.
  • 13.23Altre norme per il buon funzionamento dei servizi nautici potranno essere impartite dal Consigliere Responsabile, e una volta affisse nelle Cale avranno effetti obbligatori nei confronti di tutti i Soci.

 

Art. 12 - Del Solarium
  • 14.1Le eventuali imbarcazioni di proprietà del circolo possono essere usate in funzione delle regate, per scuola o allenamenti velici o per diporto.
  • 14.2Le norme d’uso vengono stabilite dal Consigliere ai Servizi Nautici congiuntamente con il Consigliere allo Sport.

 

 

DISPOSIZIONI FINALI

Art. 15 - Di alcuni casi particolari
  • 15.1E’ in facoltà del Presidente, ed in Sua assenza del Vice Presidente e/o del Consigliere Segretario di diramare inviti a preminenti personalità di passaggio a frequentare i locali del Circolo (art. 13 dello Statuto).
  • 15.2In occasione di regate veliche od altre attività sportive il Consigliere allo Sport potrà, previo accordo con il Consigliere alla Casa, consentire l’accesso al Circolo ed annesso Ristorante agli equipaggi delle imbarcazioni partecipanti.

 

Art. 16 - Rinvio
  • 16.1Per le questioni non contemplate dal presente Regolamento varranno le disposizioni dello Statuto o quelle che il Consiglio Direttivo prenderà di volta in volta.

 


«
»

CALENDARIO PROSSIME REGATE 2017

CALENDARIO REGATE ORGANIZZATE DAL CNVA 2017 Argentario Coastal Race e MonteArgentario Winter...

Chi Siamo

Il Circolo Nautico e della Vela Argentario nasce dalla fusione avvenuta nel 1974 fra il Circolo Vela Argentario e il Circolo Nautico Porte Ercole...

Seguici su:

   

Contatti

Per informazioni generali, compresa la registrazione, vi invitiamo a contattarci all'indirizzo:
 Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
 0564/833804
 0564/833904
Cala Galera, Porto Ercole 58018 (GR)