J/70 Cup, il Trofeo Challenger della Garmin Cup rimane in famiglia "Terrible"

Porto Ercole, 12 maggio 2018 - E' tempo di Garmin Cup nella seconda giornata di regate della J/70 Cup, ospitata per questa frazione a Porto Ercole dal Circolo Nautico e della Vela Argentario. Un'altra intensa giornata di vela, con brezza termica ben tesa fino a toccare punte di circa 15 nodi, ha accompagnato le tre prove odierne che si sono aggiunte alle tre già disputate ieri, facendo subentrare lo scarto del peggior risultato al completamento della quinta regata della serie.

Con risultati parziali di 2-2-5, l'equipaggio di Petite Terrible-Adria Ferries, guidato da Claudia Rossi con Michele Paoletti alle scelte tattiche, ha guadagnato il "Timone Azzurro", trofeo challenger assegnato in ogni tappa del circuito J/70 Cup al miglior equipaggio del sabato, senza considerare alcuno scarto. Il trofeo challenger resta quindi in casa Rossi, passando dalle mani di Alberto Rossi, che con la sua Enfant Terrible l'aveva conquistato nel primo evento a Sanremo, a quello della figlia Claudia, ad ennesima riprova che il duello in famiglia è senza esclusione di colpi, ma più acceso che mai. Durante la cerimonia di premiazione che si terrà domenica al termine delle regate, Claudia Rossi, in qualità di vincitrice della Garmin Cup, verrà anche omaggiata con uno smartwatch Garmin Quatix 5.

"Sono estremamente soddisfatta non solo del risultato nella Garmin Cup, ma anche della rimonta che abbiamo fatto nella giornata di oggi. A Porto Ercole cerchiamo conferme importanti in vista del prossimo evento, che per noi sarà il Campionato Europeo di Vigo: abbiamo lavorato tanto e speriamo di essere sulla strada giusta" ha commentato Claudia Rossi al rientro in banchina.

I vincitori delle tre prove di giornata sono stati, nell'ordine, Mascalzone Latino (1-BFD-4) di Vincenzo Onorato con Paul Goodison alla tattica, Notaro Team (18-1-BFD) del già Campione Europeo Luca Domenici e Calvi Network di Gianfranco Noè (13-2-1).

Con i piazzamenti sempre in testa alla classifica (3-3-6 i parziali odierni) Enfant Terrible di Alberto Rossi mantiene comunque saldamente il controllo del ranking generale, con un vantaggio, al netto dello scarto, di 3 punti su Calvi Network, che occupa la seconda posizione. Terzo posto per la già citata Petite Terrible, seguita da L'Elagain di Franco Solerio (6-7-BFD) e da Notaro Team.

Sesto posto in classifica generale e primo tra i Corinthian per Paolo Tomsic a bordo di La Femme Terrible (22-18-13), portacolori della Società Nautica Grignano. La top-three della divisione riservata ai non professionisti è completa da Uji Uji (11-8-16) di Alessio Marinelli e da Noberasco DAS (29-13-21) di Alessandro Zampori.  

"Quello che ci rende felici dell'organizzazione della serie Argentarina della J/70 Cup è la soddisfazione di tutti i partecipanti. Dopo le sei prove disputate finora, l'umore è alto, così come gli apprezzamenti per la conduzione del campo di regata, nonostante le numerose bandiere nere dovute alla tanta voglia di iniziare a regatare e all'alto livello di professionismo a bordo" ha dichiarato il direttore sportivo del CNVA Augusto Massaccesi.

Le regate si concluderanno domani, con primo segnale preparatorio previsto alle 11.00: il Comitato di Regata presieduto da Alessandro Testa potrà dare il via a due prove, per completare una serie completa di otto regate, come previsto da regolamento. 

Entry list e classifiche.

J70Cup

Obiettivo centrato : la squadra del CNVA entra nei quarti di finale della Argo Cup

Settimi in classifica generale

La squadra giovanile del Circolo Nautico e della Vela Argentario è volata fino a Bermuda per confrontarsi con i grandi campioni del match Race, nella Argo Cup. 
" Visti gli ottimi risultati dei ragazzi nel confronto con i team internazionali della loro categoria, abbiamo pensato che fosse utile per la loro crescita agonistica portarli sul campo di regata di uno degli eventi di Match Race piú impegnativi del mondo, dove si sfidano campioni senior del calibro diCanfield, Macregor, Gilmour. " dice Benedetta Iovane, consigliere del CNVA con delega alla squadra giovanile.

Il team, powered by Seajet e Nutrixant, questa volta era formato da Ettore Botticini, Andrea Formato, Simone Busonero e Lorenzo Gennari che, hanno avuto le loro belle difficoltá nell'interpretazione delle condizioni meteo marine locali, ma soprattutto nella conduzione di una barca che,a prima vista, sembra un vecchio Coppa America " barche lente, che impiegano molto tempo a manovrare, nel presente start bisogna essere 'due mosse avanti' per fare una buona partenza. Bisogna capire con anticipo di almeno 20 secondi, dove si troverá la barca. Il livello degli avversari è molto piú alto del solito ed è stata molto dura sopravvivere nel Round Robin" dice Botticini che con i suoi 22 anni è il timoniere piú giovane tra gli sfidanti. 


Battuti nei match finali da Taylor Canfield, campione del mondo match race nel 2013 e 4 volte vincitore della Congregazione Cup, risultato ottenuto prima di lui solo dai nomi  leggendari della vela  quali Gavin Brady, Peter Holmberg e Rod Davis, la squadra agonistica del CNVA chiude con molto onore questa Argo Cup e con in tasca l'invito ufficiale alla prossima edizione.

32215294 10211335433963576 6575699654363578368 n

Polish Match Tour: i nostri ragazzi sempre in vetta

Dopo una serie di impegnative regate a Stettino , nella Polonia nord occidentale la squadra giovanile del CNVA esce a testa alta dall’evento del Polish Match Tour di grado 2, con un bellissimo secondo posto dietro alla squadra dello Yacht Racing Team. Il team del Circolo, supportato da Seajet e da Nutrixant ha ricevuto le congratulazioni ufficiali degli organizzatori “ Congratulations to Ettore for great sailing and very strong performance” si legge sulla pagina ufficiale di FB - https://www.facebook.com/PolishMatchTour . Apprezzamento dovuto ad un Team : Andrea Fornaro, Ettore Botticini, Simone Busonero, Lorenzo Gennari, Lorenzo Arcangeli che ha chiuso Round Robin con il parziale 10 – 1 che ha avuto accesso alle semifinali saltando a piè pari i quarti. Le semifinali “sono state disputate su cinque prove con venti tra i 20 e i 24 nodi, con barche sempre ‘sdraiate’ e portate al limite” dice Botticini e comunque i nostri ragazzi hanno messo a segno un bel 3-0. Quindi sono arrivati alla finale belli carichi “ abbiamo vinto la partenza nonostante il vento forte e gli avversari più pesanti, ma subito loro hanno preso un vantaggio in bolina. Noi gli siamo stati incollati ma al giro della prima boa di poppa abbiamo perso il bozzello della scotta della randa , senza il quale , in quelle condizioni di vento, siamo stati nettamente penalizzati. Intanto l’avversario ha guadagnato acqua e ha potuto scontare la penalità che aveva acquisito in partenza . Siamo riusciti a riprendere l’avversario, dopo aver strambato senza il bozzello, ma ormai eravamo sulla linea di arrivo” finisce di raccontare Botticini con l’amaro in bocca per non aver avuto soddisfazione dalla richiesta di riparazione, in termini di punteggio, e non aver potuto disputare neanche una seconda prova sulle tre previste per il match finale, per scaduti termini di tempo. Resta comunque ancora un bellissimo risultato dei nostri ragazzi.

Il prossimo appuntamento del Team è con la Argo Group Gold Cup al Royal Bermuda Yacht Club dove i ragazzi saranno in acqua dal 7 al 12 maggio.

Polish

IL GUIDONE DEL CNVA SVENTOLA ANCHE SULLA LUNGA BOLINA

E' ancora una volta Enrico De Crescenzo a tenere alto il guidone del CNVA e lo fa con la vittoria de La Lunga Bolina in ORC Classe 0 e un secondo posto nelle classifiche generali ORC e IRC. La regata da poco conclusa è stata particolarmente impegnativa per le condizioni di vento, in alcuni punti quasi totalmente assente, che ha consentito solo ai migliori di eccellere.

Oltre 150 kg di rifiuti marini, il trofeo della squadra agonistica del CNVA

La squadra agonistica del CNVA ha raccolto nella giornata “Agonisti dell’Ambiente” oltre 150 chilogrammi di rifiuti spiaggiati. Bottiglie di plastica, flaconi di sapone, taniche, buste, sedie di plastica ma soprattutto oltre 700 dischetti di filtraggio sversati a metà febbraio da una fabbrica nella zona di Paestum che con le correnti sono giunti fino alla costa maremmana. CleanSea Life ringrazia e iscrive di diritto il CNVA tra i circoli sostenitori dell’ambiente e del progetto europeo pensato per combattere le plastiche in mare.

Agonisti dell’Ambiente

Di seguito il comunicato dell'iniziativa organizzata dai ragazzi della squadra agonistica del Circolo Nautico e della Vela Argentario che li porterà oggi, Sabato, a ripulire la spiaggia dalle plastiche e rifiuti accumulati dopo la stagione invernale.
Un'iniziativa che, con accurata documentazione fotografica, verrà raccontata nelle scuole del Comune di Monte Argentario.
 
Il mare ha bisogno di tutti, ma l'aiuto dei ragazzi vale doppio!
 
 
CNVA AgonistidellAmbiente 20042018
 

La passione di un singolo diventa la forza di una squadra

Un circolo velico è fatto da tante anime, ma la passione dell'anima vincente traina quella di tutti gli altri e può diventare fonte di ispirazione e di immaginifiche realtà. Così si può espreimere la passione di Enrico De Crescenzo, socio regatante del Circolo Nautico e della Vela Argentario, che con il suo Monte Argentario Sailing Team ispira le generazioni di regatanti più piccoli e comunque inorgoglisce i consoci che navigano sotto lo stesso guidone di Enrico.
In questi giorni di Pasquavela leggere le cronache delle avventure di Luduan, il suo magnifico Grand Soleil, che ha combattutto fino alla fine con il fortissimo Swan45 Ulika, rende la vela passione allo stato puro.
E mentre dei ragazzini under13 regatavano nei marosi di Torvajanica per la prima tappa del circuito nazionale Open Bic, lui che a bordo ha altri giovani campioni del CNVA, affrontava e vinceva il prestigioso trofeo di Pasquavela. Magari un giorno i piccoli del CNVA saliranno a bordo con Enrico. #ForzaCNVA
Complimenti ad Enrico, di seguito la cronaca dell'ulltima giornata direttamente dalla pagina Facebook del team.

DEBUTTO CON IL BOTTO PER I PICCOLI DEL CNVA

Debutto per la squadra agonistica del CNVA al Marine Village di Torvajanica.

Dopo 2 prove, rese complicate dalle condizioni metereologiche e dall’onda formata, Giacomo Moretti conquista il 5° posto della classifica maschile della categoria Under 13, mentre Eribea Letizia Canavizzi chiude all’8° posto nella classifica femminile.

Ottima prestazione per tutti gli altri ragazzi anche nella categoria Under 17.

Domani, meteo permettendo, sono previste altre 3 prove che ci auguriamo confermino la buona prestazione di oggi.

Nella classifica generale, su 48 partecipanti, Giacomo Moretti si conferma al 10° posto mentre Eribea Letizia Canavizzi conferma un 19° posto.

TRASFERMA MV

TRASFERTA 2

«
»

CALENDARIO PROSSIME REGATE 2017

CALENDARIO REGATE ORGANIZZATE DAL CNVA 2017 Argentario Coastal Race e MonteArgentario Winter...

Chi Siamo

Il Circolo Nautico e della Vela Argentario nasce dalla fusione avvenuta nel 1974 fra il Circolo Vela Argentario e il Circolo Nautico Porte Ercole...

Seguici su:

   

Contatti

Per informazioni generali, compresa la registrazione, vi invitiamo a contattarci all'indirizzo:
 Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
 0564/833804
 0564/833904
Cala Galera, Porto Ercole 58018 (GR)