42° Regina dei Paesi Bassi - I Memorial Edoardo Donati e 1a Regata tra gli amici di Edo

Fine settimana intenso sul versante sud dell’Argentario per il mondo della vela, venerdì 29 marzo fin dalle prime ore della mattina i partecipanti impegnati alla 42 edizione della Coppa Regina dei Paesi Bassi I Memoriali Edoardo Donati regata costiera di 116 miglia organizzata dal Circolo Nautico e della Vela Argentario, affollavano i pontili del Marina di Cala Galera.

Le previsioni meteo per questi giorni di navigazione registravano venti moderati provenienti da maestrale per poi calare nella giornata di sabato, venti leggeri da direzione variabile nella giornata di domenica.
Al briefing previsto per le ore 16 presso la sede del CNVA, il Direttore Sportivo Augusto Massaccesi illustrava il programma ai presenti per poi passare la parola a Nicola Granati esponente di Marevivo, associazione impegnata nella salvaguardia del nostro mare e in particolare allo stop dell’uso della plastica monouso, spiegando la necessità di sensibilizzare il più possibile il rispetto delle nostre acque ormai invase da rifiuti ed in particolare modo da plastica.
Di seguito la parola passa al Presidente del Comitato di Regata Fausto Proietti per spiegare il percorso stabilito, con la scelta di evitare il passaggio alla boa di Talamone, poiché posizionata in una zona riparata dal vento.
A seguito di questa scelta le imbarcazioni dopo la partenza dovevano dirigersi verso le Formiche di Grosseto per poi proseguire verso l’isola di Montecristo da lasciare a sinistra, isola di Giannutri anch’essa da lasciare a sinistra e terminare il percorso davanti al porto di Cala Galera, per un totale di 106 nm.
A conclusione della cerimonia veniva ricordato Edoardo Donati da parte dell’amico di infanzia Gino Fiorentini e della moglie Silvana, che insieme illustravano il programma del fine settimana preparato con l’aiuto della comunità di Porto Ercole.
Alla 17:45 la partenza della regata, il nuovissimo GS48 Pierservice Luduan 2.0 dell’armatore Enrico De Crescenzo prendeva subito il comando della flotta spinta da un maestrale tra i 12 e 15 nodi che accompagnava le 14 barche per le prime ore di regata.
Con il calo della pressione le barche si radunavano intorno all’isola di Montecristo e così, per il resto delle miglia, con la flotta che si allunga o si raggruppa, in base al l’intensità del vento.
Superata l’isola e passata la prima notte, le prime imbarcazioni rientravano verso il continente.
Dopo 20 ore 6 minuti e 36 secondi Luduan 2.0 l’imbarcazione portante i colori del Circolo Aniene, sponsorizzata da Marevivo, timorata da Ettore Botticini con alla tattica Andrea Fornaro, tagliava il traguardo con un vantaggio di 1 ora e 30 minuti sul secondo classificato Bangherang Evo l’Azuree 46 di Venturini Fabrizio appartenente al CNRT.
Le strane condizioni meteo con calma di vento nelle ore più calde per poi salire di intensità con il calare del sole mettevano a dura prova gli equipaggi, al sopraggiungere della seconda notte, il freddo e la mancanza di aria induceva alcuni equipaggi al ritiro.
Da sottolineare la tenacia di Gerhard Niebauer armatore del Cutter Bermudiano Galahad, portante i colori del CNVA, iscritto nella categoria x2 imbarcazione costruita a fine degli anni cinquanta per la Royal Navy e dedicata all’addestramento velico dei propri allievi, che arrivava al traguardo dopo poco più di trentatre ore di navigazione.
Nelle stesse ore della regata a Porto Ercole venivano ricordate le imprese del rigger di Porto Ercole.
Gino, Pierfrancesco, Marco, Silvana e tutta la comunità argentaria contribuivano a ripercorrere la storia del giovane velista con una mostra fotografica ricordando la sua purtroppo breve carriera nelle regate di Coppa America con Oracle, Artemis e Prada di Patrizio Bertelli.
Il Top Manager del gruppo Prada, giunto a Cala Galera nel pomeriggio di sabato a bordo di Vanessa, il prima classe IOR di 15 metri, si è subito prodigato ad aiutare gli organizzatori, lo abbiamo visto sotto i gazebo allestiti in piazza Regina d’Olanda tagliare e servire la bellissima torta preparata dalle donne di Porto Ercole.
Con il patron di Luna Rossa sono arrivati i grandi campioni della vela mondiale Torben Grael, Francesco De Angelis, Max Sirena, Pietro D’Ali, tutti si sono messi a disposizione dei giovani velisti portercolesi distribuendo consigli durante le esibizioni a bordo degli Open Bic e Laser Bahia.
Domenica mattina alle ore 11:14 prendeva il via la regata Amici di Edo costruita su un percorso costiero di 5.9 nm.
Otto le imbarcazioni in partenza oltre a Vanessa sulla linea era presente Luduan 2.0 con il suo equipaggio ancora stanco della lunga regata da poco terminata ma felice di essere presente.
La prima imbarcazione a tagliare il traguardo sempre Luduan 2.0.
Nel pomeriggio la festa si concludeva con le premiazioni delle due regate in una piazza gremita di spettatori, con l’amico Gino Fiorentini, Il Presidente del CNVA Claudio Boccia, il Vicesindaco Cecilia Costagliola.
Partendo dalla Coppa Regina dei Paesi Bassi, il primo classificato nella categoria ORC è risultato Luduan 2.0 di Enrico De Crescenzo che si aggiudica oltre la prestigiosa Coppa Reale, il Trofeo Marinariello riservato alla prima imbarcazione arrivata in tempo reale; secondo classificato Lancillotto il First 40 di Adriano Addobbati e terzo classificato Costellation il Solaris 36 di Fabrizio Caprioli entrambi a difendere i colori del CNRT.
Nella categoria IRC la prima posizione conquistando anche il magnifico Trofeo challenge realizzato dai ragazzi di Luna Rossa, è andata a Bangherang Evo di Fabrizio Venturini, seconda posizione per Luduan 2.0 e terza posizione per Lancillotto.
Nella categoria x2 l’armatore Addobbati cedeva il proprio premio all’armatore di Galahad in riconoscimento dello sforzo fatto per giungere al traguardo.
Per la regata Amici di Edo prima posizione andava a Luduan che si aggiudica anche il Trofeo challenge, seguita da Vanessa (YCI) e in terza posizione Otaria il Comet 38 di Marco Paoletti (CNVA) con al timone Tullio Zanchi.

F.A.

PRADA


«
»

Chi Siamo

Il Circolo Nautico e della Vela Argentario nasce dalla fusione avvenuta nel 1974 fra il Circolo Vela Argentario e il Circolo Nautico Porte Ercole...

Seguici su:

   

Contatti

Per informazioni generali, compresa la registrazione, vi invitiamo a contattarci all'indirizzo:
 Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
 0564/833804
 0564/833904
Cala Galera, Porto Ercole 58018 (GR)